Il retro

Il retro delle carte mantiene l’aspetto cromatico del retro a cubi delle carte napoletane ma in questo caso rappresenta una sintesi grafica del soffitto a cassettoni lignei della Cattedrale di Otranto. Il luogo di culto cattolico fu edificato sui resti di una domus romana, di un villaggio messapico e di un tempio paleocristiano, scoperti negli scavi archeologici eseguiti dal 1986 al 1990.